PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

martedì 20 marzo 2007

IL RICATTO E'....

"Vallettopoli" uguale a ricattopoli??
Forse... Forse l'indagine giudiziaria che è in corso dimosterà che qualcuno si è macchiato del reato di estorsione. Ma in fondo cos'é il ricatto?
Il ricatto è un azione ignobile perpretata ai danni di qualcuno che ha commesso qualche marachella e che quindi si è messo nella posizione di poter essere ricattato o - nella maggior parte dei casi - è una persona che si trova nello stato di bisogno è essendo solo e isolato deve cedere per la propria sopravvivenza al ricatto e ai ricattatori.
Perché la mafia, purtroppo, è ancora vincente in alcune aree del nostro Paese e prospera anche grazie al pizzo? Perché intimorisce, ricatta il singolo, la persona sola e indifesa. Quindi o paghi o ti facciamo saltare il negozio. Di fronte alla propria sopravvivenza - anche economica - spesso si cede.
I ricattatori spengono il sorriso.
Sabato scorso ho visto il fim "Una strada chiamata domani" con un giovane Richard Gere che interpretava il ruolo di Stony. Stony è un ragazzo italo-americano che non condivide le vecchie idee del padre e dello zio.
La madre - con i suoi comportamenti isterici - influisce in modo negativo nella vita del piccolo Albert, fratellino di Stony.
Il bambino incomincia a scivolare nell'anoressia. Dopo un duro scontro tra madre e padre, Stony decide di andarsene via da casa. Vuole un'altra vita...
Lo comunica al padre e allo zio. Mentre Stony prende il taxi, il padre gli dice:"Dove vai, tanto senza soldi dove vai..Tornerai.."
Stony prende con sé il piccolo Albert. Via, via per un mondo diverso. Ma i soldi..Finché potranno, si promettono i fratelli, saranno uniti ed anche se saranno sconfitti continueranno a lottare.
Ricatto affettivo. Questo era quello che voleva imporre il padre di Stony.
Il ricatto...In fondo sempre mafia è!

Nessun commento: