PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

lunedì 3 dicembre 2007

Tranquilli: è solo un sogno, anzi un incubo

Tranquilli, torneremo alla normalità. E così non sentiremo più i tg informarci del super-boss che si "commuove" guardando la fiction sulla sua vita. Ci saranno pochi ubriachi alla guida e chi in stato di ebbrezza ucciderà andrà in galera e non farà il testimonial di nessun marchio. E i figli saranno buoni. Come i genitori. Non dovremo avere più paura dei nostri vicini e alle partite di calcio si potrà andare tutti. Adulti e bambini. E faremo la spesa con il valore dell'euro uguale alla vecchia lira. I giovani studieranno e dopo la laurea troveranno l'occupazione. E chi non vorrà studiare lavorerà. Non vedremo più trasmissioni come il "Grande Fratello". E gli attori saranno attori e non sconosciuti-impreparati provenienti dai reality. E non si proporanno più 1milione di euro per partecipare all'"Isola dei Famosi". La sanità pubblica funzionerà e non si morirà più in attesa di un'ambulanza. Né sentiremo dire che uno è "felice perchè ha pippato tutta la notte". Anzi il consumo di droghe calerà. E un magistrato potrà fare il suo dovere fino in fondo senza timore di essere "trasferito" e magari indagato. I giovani si potranno sposare anche perché i fitti delle case diminuiranno. La pensione non sarà un'illusione ma una prospettiva reale. I politici non litigheranno più tra loro. Si occuperanno, invece, come da loro dovere di risolvere urgentemente i problemi del Paese. Ed anche i nostri anziani non saranno più assistiti dalle badanti straniere ma dai familiari. Ci saranno i soliti problemi, comunque. Ma saranno i soliti. Anche i problemi, infatti, diventeranno normali e non eccezionali. Tranquilli. Quello che stiamo vivendo è solo un sogno anzi un incubo. Prima o poi, qualcuno ci sveglierà.

5 commenti:

LauBel ha detto...

Sei ottimista, Romano?
Però devo ammettere che fa bene ogni tanto leggere qualcosa dallo spirito positivo, davvero! Spesso i nostri post sono dedicati a quello che non va, alle ingiustizie, all'incapacità dei nostri governanti, alla voglia di non arrendersi... sempre però con un atteggiamento irato e orgogliosamente duro; qualcuno una volta mi scrisse come commento che non ci possiamo sempre far prendere sempre da "travasi di bile" e di adottare invece una linea più "filosofica"... e tutto sommato è vero... in qualche modo aiuta...!
Alla prossima e... ben tornato!!!

Romano ha detto...

Grazie mille LauBel!

Giovanna Alborino ha detto...

certo che la tua mente e' molto laboriosa!
beato te che sei ottimista...
un bacione
gio

Pino Amoruso ha detto...

Bentornato Romano. Complimenti per il tuo post...mi è piaciuto molto. Ci credi veramente o la tua è solo ironia? Sarebbe bello se si avverasse tutto.

Romano ha detto...

Grazie Pino! Sinceramente ci credo poco. Comunque si spera...

Ciao