PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

domenica 15 maggio 2011

UNA MANOVRA POSSIBILE

1 aprile 2006: data del primo post di questo blog. Quanto tempo è passato da allora, quanto tempo è passato da....... tante cose ed io, intanto, sono cambiato e lo dico pubblicamente e con molta soddisfazione. Al contrario vedo persone che conosco che hanno superato i quaranta, i cinquanta, bé anche i settanta anni di età e che sono sempre le stesse con le stesse convinzioni, stessi difetti di un tempo che coabitano ancora in loro. Eppure col passare degli anni un'autoanalisi, un'autocritica, una presa di coscienza di se stessi sarebbe doveroso per ognuno di noi. Ma 'giustamente' i "demoni" che abitano in alcune persone e che si chiamano orgoglio, presunzione ed arroganza svolgendo il loro sporco lavoro vietano di far vedere a questi cosa sono nella realtà e fanno in modo, così, che il cambiamento in loro venga sempre procrastinato. E se siamo noi a cambiare (in meglio naturalmente) allora quelli che non lo fanno si irriteranno perchè saremo usciti pubblicamente dal branco (seppure a questo gruppo non abbiamo mai fatto parte) e saremo invidiati per la nostra buona reputazione. E se sarete prima invidiati state tranquilli che poi sarete calunniati ed useranno ogni arma per screditarvi e il primo proiettile che vi spareranno sarà appunto la maldicenza. Eppure cambiare, avendo riconosciuto e 'scaricato' i nostri difetti che fino ad oggi ci avevano dominato significa diventare più 'belli',  camminare con leggerezza nel cammino della nostra Vita, conseguire delle soddisfazioni che non cambierete per tutto l'oro del mondo, acquisire più consenso vero e non di apparenza, essere cercati per le nostre qualità interiori e non per il nostro potere temporaneo perché è proprio vero che è meglio essere che avere perché basta una solo tempesta perché "l'avere" venga distrutto e non per "l'essere" che resiste ad ogni intemperia, perché se si è fermi ai propri ideali si è disposti anche di dare la vita per loro e se i beni materiali un giorno marciranno non sarà così per il nostro "essere interiore". E le mie non sono solo parole perché posso raccontarvi, dopo aver intrapreso (da molti anni ormai) un cammino di conversione verso il Cristianesimo evangelico pentecostale (cosa che non mi vieta di vedere e condannare chi anche in questo ambiente nulla ha a che fare con il vero Cristianesimo), di molte storie di uomini e donne cambiate, trasformate totalmente. Se nella vita siamo umili possiamo... 



.....cambiare direzione! E sarà una grande conquista tutto questo e se con questo post vi ho però tediati vi chiedo scusa. Volevo solo condividere, emozioni e realtà di vite che non fanno notizia ma che valgono (credo io) molto di più di quello che quotidianamente l'informazione e i media ci propongono. Posto infine il video che racconta di una vita cambiata, quella di un uomo che prima apparteneva alla criminalità e che poi grazie a Gesù è rinato e che per la sua Fede ha dato letteralmente la vita. Io vi consiglio caldamente di vederlo ma fate voi......A presto.

ps.: la foto pubblicata è tratta da questo sito http://www.admissionaria.com/













9 commenti:

Valeh ha detto...

...cambiare, avendo riconosciuto e 'scaricato' i nostri difetti che fino ad oggi ci avevano dominato significa diventare più 'belli', camminare con leggerezza nel cammino della nostra Vita, conseguire delle soddisfazioni che non cambierete per tutto l'oro del mondo, acquisire più consenso vero e non di apparenza, essere cercati per le nostre qualità interiori e non per il nostro potere temporaneo perché è proprio vero che è meglio essere che avere perché basta una solo tempesta perché "l'avere" venga distrutto e non per "l'essere" che resiste ad ogni intemperia, perché se si è fermi ai propri ideali si è disposti anche di dare la vita per loro e se i beni materiali un giorno marciranno non sarà così per il nostro "essere interiore"...

GRAZIE PER TUTTO QUESTO!

Romano ha detto...

@ Valeh: grazie a te per la tua presenza e a presto su messenger!

chit ha detto...

Il video non posso vederlo dall’ufficio e lo guarderò da casa. Ma relativamente a quanto scritto non posso che appoggiare ed incoraggiarti a proseguire questo cammino in cui, mi sembra di leggere tra le righe, credi e che ti sta dando molto sotto ogni profilo. Si percepisce dalle tue parole che si sentono arrivare dal cuore più e prima che dalla testa.
Personalmente ho un grande, grandissimo rispetto della fede delle persone, a prescindere dalla condivisione della stessa perché credo fermamente nelle libertà, non ultimo quella di scegliere con chi condividere il proprio cammino terreno.
Ti faccio quindi il mio personale e sincero in bocca al lupo e ti auguro quest’esperienza possa darti tutta quella forza e quel coraggio che serve per affrontare la vita ed i suoi eventi.
E poco male se gli altri non capiscono, capiscono poco o (nel peggiore dei casi) non condividono affatto; il cammino è il tuo e loro non sono che spettatori che… puoi sempre non invitare!??! ;-)
Un abbraccio

Romano ha detto...

@ Chit: DIRTI GRAZIE E' RIDUTTIVO,

un saluto affettuoso

Gianna ha detto...

Bentornato, Romano!

Il tuo post non mi ha tediata, anzi...
Mi ha portata a riflettere e condivido le tue idee.
A presto.

sirio ha detto...

Il cambiamento è d'obbligo caro Romano...e per farlo e farlo bene, l'umiltà è alla base!
Ho apprezzato molto il tuo post, supportato magnificamente dal video di quella conversione, decisamente eccezionale.
Bentornato!
Un caro saluto.

Romano ha detto...

@ Stella: grazie mille Gianna e presto

@ Sirio: è vero ci vuole molta umiltà nella Vita e mi fa molto piacere che tu abbia visto il video. Un caro saluto

Lara ha detto...

Sono davvero contenta che tu abbia raggiunto ciò che ti stava a cuore.
Non è da tutti.
Ciao Romano, buon fine settimana!
Lara

Romano ha detto...

@ Lara: bé, in effetti non ho ancora raggiunto la meta.....ma ho iniziato il cammino ;)

Grazie per la tua visita :)