PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

giovedì 8 giugno 2006

IL PROZAC è la sola risposta?

E' notizia di ieri che l'EMEA(Agenzia europea dei farmaci) si è dichiarata favorevole all'uso del Prozac e di farmaci simili per i bambini dagli otto anni in su sofferenti di depressione che non rispondono al trattamento psicoterapico. Ma è mai possibile che sempre e solo il Prozac è la risposta ai disagi,ai problemi della psiche e dell'animo umano,in particolar modo dei bimbi spesso vittime delle tensioni familiari nei quali vivono? Perché non "curare" gli "ambienti malati" piuttosto che le vittime,perchè non ripristinare il dialogo,l'ascolto,la comunità invece che somministrare solo il farmaco? Il Prozac non è la sola risposta né i bimbi i soli responsabili di un problema che spesso è collettivo e nascosto.

Nessun commento: