PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

martedì 18 settembre 2007

I BLOG, BELLI PERCHE' VARI

Vi racconto una storiella web.
Ieri ho "visitato" il sito del noto blogger Mauro Lupi 1), blog che confesso leggo raramente.
Leggo così un suo post nel quale cita altri due blogger 2) e un altro post 3) .
Sinceramente questo post è interessante ( anche se molto lungo..) . Da leggere però!
Parla della blogosfera italiana e di presunte classifiche tra blogger noti e meno noti. Classifiche che in effetti non corrispondono alla qualità stessa dei blog e cercando un'inclusione, un riavvicinamento, tra tutti i blogger italiani. Così dice in sintesi il suo autore.
Lascio il mio commento, scrivendo anche che probabilmente avevo anticipato il suo pensiero con un mio di post 4).
Nota: perché il mio post non è stato citato prima nella blogosfera italiana? Perché Lupi non si è accorto del mio di post?
Probabilmente perché esiste un "qualcosa" - dovuto a molti fattori che non sto qui ad elencare - che "divide" i bloggers italiani. Tra più conosciuti e meno, ma non in riferimento alla qualità del blogger e del suo blog ma ai quei meccanismi che ripeto adesso non mi va di analizzare.
Personalmente posso testimoniare di aver letto notizie inedite ( proprio oggi ad esempio ) da blog diciamo "poco noti" ( come il mio molto probabilmente ).
Quindi è veramente impossibile stilare o dichiarare certe le classifiche che leggiamo sui Blog italiani ( tranne naturalmente quando ci si riferisce a quelli stranoti ed importanti per ciò che possono rappresentare, come ad esempio quello di Beppe Grillo ) e che si basano sui numeri dei link, eccetera.
Essere i primi in queste classifiche non vuol dire - quindi - essere i primi nella qualità.
Però - allo stato - un dato di fatto esiste.
Se non avessi "visitato" - infatti - il blog di Mauro Lupi avrei conosciuto gli altri due blogger ( e insieme a loro altri )?? E loro avrebbero conosciuto me??
Mai alla nascita di una "Federazione Italiana Bloggers"! Mai.
I blog e i bloggers sono e devono essere sempre liberi da ogni vincolo.
Ma è impossibile non sottolineare che tanti bloggers italiani scrivono post interessanti ma non letti perché non "famosi".
D'altronde come è possibile - nello svariegato mondo del web - conoscere e poter stimare i tanti e vari bloggers? Impossibile. Per fortuna tanti sono i blog e i bloggers italiani e di vario tipo. Blog a tema, blog come veri e propri diari on line, blog che si occupano di vari argomenti.
Bisogna prendere coscienza di tutto ciò, ammettendo che il fenomeno "Blog" è così vasto e così inafferrabile.
Blog - dunque - belli perché vari!

3 commenti:

catepol ha detto...

la cosa positiva è che non ti conoscevo
ora ti conosco
e tornerò a leggerti
intanto mi leggo il tuo post in merito...

io penso che la blogosfera se si allarga così non leggendo sempre e solo i pochi noti
sia una continua fonte di arrichcimento proprio perchè non è fatta da un numero chiuso

ti aggiungo ai feed che leggo

Romano Scaramuzzino ha detto...

Grazie,
ciao e a presto
Romano

missiroli gianluca ha detto...

sto visitando in giro tutte le piattaforme di blogger e purtroppo quello che era un dubbio si [ rivelata certezza..e' sempre la politica che tira o che fa tirare gli accessi ..un poco anche la figa ..ma x essere seri non si puo' esagerare quind passa in secondo piano...

un blogger del cannocchiale