PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

sabato 27 dicembre 2008

CHI FA DA SE' FA PER TRE

Carissime italiane e italiani, carissimi blogger prepariamoci per l'anno nuovo che, come ha già detto Berlusconi, 'sarà un anno terribile'. Ma noi siamo fortunati perché siamo temprati e preparati. Infatti sin dai tempi dell'allora presidente Oscar Luigi Scalfaro (almeno a memoria), il popolo italiano è invitato dai vertici istituzionali a resistere, soffrire e sperare in attesa di tempi migliori. Ma tutto questo ci è stato fatto per il nostro bene. Come dei buoni genitori le più alte cariche dello Stato italiano ci hanno insegnato a cavarcela da soli per gioire in seguito (chissà quando). Eravamo e siamo dei Rambo e non lo sapevamo. Per cibarci, in caso di un'economia sempre più debole, andremo per boschi, cacceremo il possibile, prenderemo le erbe più utili (per i più deboli magari un'erba distensiva) e porteremo il tutto a casa. Senza dimenticarci però della legna. Con questa faremo il fuoco che ci riscalderà, ci farà da luce e cucinerà il nostro cibo e finalmente ritorneremo all'antico, ai veri veri valori di un tempo. Tutti vicini al braciere mangeremo e ci racconteremo le nostre speranze ed i nostri sogni e in questo caso 'i sogni aiuteranno a vivere'. L'unica raccomandazione che sento di darvi è di non dare retta alla nostra informazione giusto per non andare oltremodo in confusione. Quella recente sulle spese natalizie è stata bellissima. 'A Natale crollo dei consumi del 20%, per i saldi si prevede -30 %. Codacons: spesa media 200 euro, tiene solo il settore hi-tech' questo è il messaggio Ansa che mi arriva sul telefonino. Il TG5 invece mi parla di un Natale in cui si è speso e mangiato e di un'economia che tiene. Insomma l'italiano medio sta bene. Chi dirà la verità? Anche in questo saremo dei Rambo. L'informazione infatti ce la faremo da soli, con il passaparola, con i blog. Parliamone tra di noi infatti, raccontiamoci, confrontiamoci e stabiliamo la verità. 'Chi fa da sè fa per tre' dice un vecchio adagio. Ma in fondo io sono ottimista, veramente. Attenzione: ottimista sì ma stupido no. Buon 2009.

9 commenti:

Ale ha detto...

Felice anno nuovo anche a te!
Ah, no, quest'anno l'augurio va cambiato: Terribile anno nuovo anche a te!

chit ha detto...

Basta che lo slogan per l'anno nuovo non diventi; credere, obbedire, combattere altrimenti...
cambio paese!?!?

Buon weekend Romano e per gli auguri di Natale ci si rilegge con calma ;-)

Valeh ha detto...

ciao romano!
bellissimo post!
:o)
"ottimista sì, ma stupido no!" mi associo volentieri con questo punto di vista che condivido!
ci si sente on line!
ciau!

Giovanna Alborino ha detto...

ciao romano,
auguri per un felice anno nuovo...
a presto
gio

Lara ha detto...

Non la racconteranno mai la situazione economica reale.
Credo che il tuo titolo sia una grande verità, ma soprattutto una necessità. Ognuno di noi dovrà dare un contributo, perché da nessuno dei Potenti arriverà qualcosa a noi, miseri mortali.

Buon Anno Nuovo Romano!

Pino Amoruso ha detto...

D'accordo con il commento di Valeh; complimenti...

stella ha detto...

Romano diciamoci che andrà meglio ,per non star male prima del previsto...

pibua ha detto...

Per fortuna siamo abituati a barcamenarci...prima o poi passerà anche questa crisi, e allora i ricchi saranno ancora più ricchi ed i poveri saranno un po' più poveri...
niente di nuovo direi...
In ogni caso spero che per te ed i tuoi cari il 2009 porti solo gioia e serenità.

frufrupina ha detto...

Ciao Romano...ho un premio per te sul mio blog...(KREATY BLOGGER)vieni pure a prenderlo...ti abbraccio.