PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

giovedì 3 settembre 2009

Quando Feltri difendeva Don Gelmini

Se Dino Boffo sia stato un molestatore non lo so (ma se lo è stato è un bene che abbia tolto il disturbo), se Vittorio Feltri sia un giornalista di parte bé, in questo caso, ho meno dubbi: lo é, e lo dimostra lo stessi Feltri con questo editoriale col quale difese a suo tempo Don Gelmini. Secondo il criterio di moralità di Feltri, infatti, Gelmini doveva essere indifendibile a prescindere visto che, almeno da quanto c'é scritto su Wikipedia, "Nel 1971 don Gelmini subisce una condanna penale per emissione di assegni a vuoto, truffa e bancarotta fraudolenta: viene condannato a 4 anni di reclusione, pena interamente scontata [4]." Sui presunti abusi sessuali perpetrati dal Gelmini mi astengo, c'é un'indagine in corso e Gelmini è innocente fino a prova contraria. Di certo la vita del Don è stata molto 'movimentata', ad esempio questo

è un articolo del "Il Messaggero" del 14 marzo del 1976 che ho trovato QUI .

Ma ciò che mi preme dire è che di questa sporca guerra tra 'giornalisti' e loro padroni a noi italiani non importa nulla, a noi interessa la tutela della nostra salute (di questa 'influenza A' ad esempio non si capisce niente, è emergenza non è emergenza, c'é il vaccino non c'é il vaccino, eccetera), del nostro lavoro (e dov'é?!?), della nostra sicurezza, della nostra giustizia e a tutti questi problemi nessuno si degna di rispondere. Penso sempre di più, quindi, (come ho anche scritto su questo post ) che tutto questo ambaradan sia solo il frutto degli 'affari loro' e che per i nostri ci dobbiamo affidare alla Misericordia Divina.

8 commenti:

... daisy... ha detto...

e poi c'è chi mi chiede perchè sono anticlericale... il clero é una piaga... come tutti i bigotti/fondamentalisti di qualsiasi religione... non so forse si starebbe meglio senza tutta questa feccia...

Pino Amoruso ha detto...

Completamente d'accordo con te. In questo paese non si parla più di cose srie. Sono molto preoccupato.

sirio ha detto...

Caro Romano, parlare di cose serie dà fastidio (a LORO ), quindi...meglio tacere e provare a zittire chi la propria voce vuole farla sentire!

L'influenza "A" ? è un gigantesco affare per le case farmaceutiche...il guaio è che in tanti si spaventano e intasano i pronto soccorso, anche quando non è necessario!
Siamo italiani...

Ciao, buona serata.

stella ha detto...

Per fortuna non mi allarmo più per le epidemie, ho capito la musica...finalmente!

Lara ha detto...

E' una guerra spietata questa che sta coinvolgendo giornali, giornalisti, programmi televisi.
Da una parte hanno provvisoriamente smesso di terrorizzarci con tutte le presunte morti causate dalla influenza H1N1, dall'altra, qualcosa dovrà succedere, perché dov'è che porta questo gioco?
Ciao Romano (ribadisco che i cacciatori esistono)
Lara

Anonimo ha detto...

Ciao

alianorah ha detto...

I polveroni per queste meschinità vengono sollevati proprio per nascondere o distrarci dai veri problemi, temo.

stella ha detto...

Ciao Romano, sono rientrata alla base!