PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

mercoledì 9 maggio 2007

FRANCESCO ALBERONI, questa volta hai ragione..

Non avrei mai pensato di scrivere usando dei modi di dire, invece.. Invece è proprio vero che la vecchiaia è una questione di testa ( anche... ). E l'Italia è vecchia! E non perché ai suoi vertici c'é gente anziana ma perché la maggior parte di loro e degli italiani è legata a una mentalità passata e obsoleta. Questa volta Francesco Alberoni ha ragione. Nella sua rubrica pubblico & privato del Corriere del 7 maggio scorso esprime un'idea condivisibile, credo, da tutti gli italiani. E cioé quella di un Italia apatica al contrario di altri paesi - Cina, Spagna, Francia ad esempio - più vitali. La mentalità dell'italiano, specialmente quello del Sud, è vecchia e non fa distinzione di sesso, istruzione o professione.

Ma Alberoni descrive anche i giovani in gamba, che nel nostro paese sono tanti ma sommersi. Soprattutto nel sud.

E proprio da una terra difficile, da Napoli e precisamente dal quartiere Scampia un giovane ha recentemente scritto un libro di denuncia ed ha fondato insieme ad altri suoi coetanti una fondazione. L'ho visto in televisione e si vede che è un ragazzo in gamba e intelligente.

In Italia c'é una gioventù trasversale nel senso che non fa riferimento all'età o al mestiere delle persone. Persone, cittadini che non seguono la vecchia logica all'italiana attraverso la quale da molti siamo tristemente rappresentati.

Il potere logora chi non ce l'ha? Può essere. Intanto sta logorando un intero paese e un'ennesima generazione. Il potere italiano, fatto spesso da quaquaraquà, soffoca quello nuovo.

Intanto c'é qualcuno che rema contro. Mai dire mai...

Nessun commento: