PER IL NUOVO BLOG, per chi vuole, CLICCARE QUI

martedì 21 ottobre 2008

VOX POPULI, VOX DEI?

Quando circa dieci anni fa (se non sbaglio) fu reso obbligatorio l'uso delle cinture di sicurezza per gli automobilisti, pena la multa, ecco che i "napoletani" non trovarono di meglio che realizzare delle magliette con una cintura disegnata sopra. 'Fatta la legge, trovato l'inganno', i soliti italiani, i soliti napoletani... Ebbene, nonostante qualcuno ci creda ancora oggi, questa è una vera e propria leggenda metropolitana o come la chiamerebbero gli americani un'urban legend! Per pure caso, guardano la tele, personalmente ne ero a conoscenza della verità sin dall'esordio della leggenda stessa quando un divertito Claudio Ciaravolo (psichiatra napoletano) dagli schermi televisivi ne rivendicò la paternità e la...bufala. La cosa sorprendente è che nemmeno le numerose smentite sono riuscite ad abbattere l'infondatezza della stessa. Sembra che valga infatti, o rimanga nel ricordo collettivo e personale, più una notizia falsa che la smentita della stessa. A livello di comunicazione questo è straordinario, pericolosamente straordinario. Dalle urban legend alla diffamazione, alla calunnia, al creare dei mostri il passo è breve. Nel restituire la dignità alle persone vittime di esse, il passo, invece, è lungo, molto lungo e a volte giunge anche in ritardo. Di leggende metropolitane anche il nostro Paese ne è pieno. Unisci il pregiudizio (in questo caso su ' i napoletani') insieme al passa parola e si può innalzare o demolire una persona o un'immagine. Niente di più sbagliato, quindi, del 'vox populi, vox Dei' (se lo si intende come 'quello che dice o viene dal popolo è voce di Dio, quindi vera'). link utile: http://www.ciaravolo.it/maglietta.html

22 commenti:

alianorah ha detto...

E' proprio così. Gli scandali (millantati o presunti veri) vanno in prima pagina. Le smentite occupano trafiletti in caratteri minuscoli in una delle pagine centrali. Questo è davvero pericolosissimo, perché non ci vuol niente a sbattere il mostro in prima pagina, e poi...si rimane mostri per sempre!

Nonna Laura ha detto...

hai ragione romano, la calunnia, come diceva un noto compositore, è un "venticello" che, purtroppo, diventa bufera con un niente.

stella ha detto...

Si vuole credere alla bufala,perchè invenzione "furba" e divertente.

Dove arrivano sti napoletani,ne inventano una più del diavolo...piace affermare!

La verità,a dire il vero,non la conoscevo neppure io.
Grazie dell'informazione romano,buona serata!

convolvolo21 ha detto...

Si ha ragione Stalla, la bufala è una invenzione spesso così divertente che demolirla è quasi un peccato.
Un altra storia simile, che ho visto, toccato e comprato a Napoli sono i copri-pacchetti di sigarette.

Visto che sul pacchetto di qualsiasi marca di sigarette, ci sono tutte le scritte drammatiche, tipo "Il fumo uccide" ecc..,i nostri amici partenopei hanno creato un mezzo business con degli astucci in cui andrebbero infilati i pacchetti di sigarette e sui quali ci sono scritte esilaranti.
Costano poco e si comprano volentieri... :)

convolvolo21 ha detto...

Ops, chiedo scusa per la gaffe plateale: ho scritto Stalla e non Stella.

Perdono!!!

LauBel ha detto...

un po' di tempo fa ho letto un libro a fumetti sulle leggende metropolitane... tra il serio e il faceto, il dolce e l'amaro, mi sono resa conto di quante se ne raccontano, anche su situazioni più improbabili... una abbastanza famosa - uscita ai tempi dell'attentato dell'11 settembre - racconta di un "orientale" che smarrisce il portafogli pieno di molti soldi; come ringraziamento alla persona che lo trova e onestamente glielo restituisce, suggerisce di non prendere la metropolitana il giorno tale all'ora tale perché sarebbe accaduto qualcosa di brutto...
sinceramente quando nella bufala sono coinvolte storielle divertenti non mi dispiace, ma se si fa leva su argomenti seri la cosa mi spaventa un po' di più... ciao rimano!!

Romano ha detto...

@ LauBel: sono assolutamente d'accordo con te. Ciao

GlitterVictim ha detto...

Io concordo con Stella alla fine le bufale sono divertenti, certo bisogna fare attenzione alla fantasia degli amici Napoletani (ma non solo loro) perchè ne inventano una più del diavolo.

zahxara ha detto...

Buon giorno Romano.
Certo, "l'uomo" ha spesso comportamenti strani; perchè prova piacere nel cercare sempre il peggio nei suoi simili tanto da non saper più credere in nient'altro?
Ti leggo sempre con molto piacere.
Un abracio dal profondo, splendido Sud............

zahxara ha detto...

Pardon.... abbraccio!

sirio ha detto...

E' risaputo che noi Italiani siamo un popolo di inventori...anche quando non lo siamo!

Ciao Romano,buona fine settimana.

Giovanna Alborino ha detto...

ciao romano, grazie per i saluti...

riguardo al posto e' vero che i napoletani hanno una certa fantasia ma non li cambierei al posto di nessuno, perche' hanno spirito di umorismo, sono solari, ti fanno sempre divertire...
poi le palle si raccontano un po' ovunque..

stella ha detto...

Buon inizio settimana,romano.

Romano ha detto...

@ Giovanna: di nuovo saluti, MA HAI LETTO TUTTO IL POST OPPURE SOLO UNA PARTE? Di nuovo ciao

@ Stella: GRAZIE MILLE CARA :)

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Personalmente a quella delle magliette disegnate non ci ho mai creduto fino in fondo, diciamo che ho voluto crederci perchè è troppo simpatica, come i napoletani.

Ciao, Virgilio

GlitterVictim ha detto...

Passavo... :-D

GlitterVictim ha detto...

Sei in vacanza?

Romano ha detto...

@ Glitter: ahhhh, tu mi pensi, grazie :). In effetti sono 'in pausa-blog'.

Tra un pò tornerò online.

Un caro saluto ;)

sirio ha detto...

Ciao Romano,buona domenica!

convolvolo21 ha detto...

Buona domenica Romano!

sirio ha detto...

Romano,da me c'è una sorpresa che ti aspetta.

Buona serata!

LauBel ha detto...

caro romano, anche se vedo che anche tu sei impegnato, vorrei scusarmi della mia assenza un po' prolungata dal tuo blog (anche per semplici e volanti saluti, come sono solita fare!!!) ma il lavoro è stato un po' capriccioso ultimamente... e mi ha concesso pochissimo tempo per leggere con la dovuta attenzione i post dei miei cari blog friends... ma torno prestissimo, promesso!!!

un abbraccio!!!